In questa guida spieghiamo come scegliere il migliore copriletto per bambini.

Quando arriva il momento di mettere a letto i propri bambini, solitamente, dopo avere rimboccato le coperte, si augura loro di fare i famosi sogni d’oro. Perché questi arrivino a allietare il loro sonno, però, c’è bisogno di alcuni elementi come, per esempio, serenità, buon umore e una favola serale.

Non tutti, però, prendono in considerazione un altro elemento che, invece, può indurre qualsiasi bambino a fare minore resistenza quando è il momento di lasciare i propri giochi per andare a letto. Stiamo parlando del copriletto che, abbinandosi con le lenzuola, può e deve essere utilizzato per costruire un ambiente piacevole e accogliente.

Per questo motivo, dunque, scegliere il completo da letto per la cameretta dei propri bambini non è certo una cosa da poco. Anzi, a dire il vero, potrebbe rappresentare un’occasione di grande divertimento per i genitori più estrosi e fantasiosi.

A questo punto, dunque, iniziamo con il considerare alcuni punti di forza di un copriletto per bambini. Tralasciando momentaneamente gli aspetti più fantasiosi e piacevoli, possiamo dire che contribuisce notevolmente a mantenere in ordine la cameretta. Effettivamente, con pochi e semplici gesti è possibile rifare il letto la mattina, rendendo il tutto meno spiacevole per i bambini esortati dalle mamme a gestire il proprio spazio. Aspetto non secondario, poi, è la capacità di mantenere i piccoli di casa al caldo, come in un bozzolo confortevole che, però, non pesa troppo e non lega i movimenti durante i sonni avventurosi e più agitati. Una soluzione perfetta, per esempio, potrebbe essere quella rappresentata dal copriletto in morbida flanella, con cui coccolare i bambini con una vera e propria nuvola bianca o dai mille colori. In effetti, questo modello, permette di mantenere sempre la temperatura perfetta per garantire dolci sogni.

Tornando proprio ai sogni d’oro dell’inizio, vediamo come un semplice copriletto può creare questo tipo di magia. Fondamentale, oltre alla morbidezza e al calore creato, sono la fantasia e i colori che lo caratterizzano. In questo senso, dunque, è bene sbizzarrirsi seguendo non tanto il proprio gusto, quanto quello del bambino interessato. Anzi, per rendere la scelta ancora più efficace, sarebbe bene coinvolgerlo nella scelta, lasciandolo spaziare dai supereroi, ai personaggi dei fumetti o a immagini sognanti e fantasiose. In questo caso non esistono regole, se non quella di abbinare il copriletto a una parure di lenzuola, anche se a tinta unita. In questo modo, dunque, i bambini potrebbero andare a letto molto più volentieri solo per immergersi in un’atmosfera alla Superman. Per gli amanti di Topolino, invece, non si può rinunciare a dormire in compagnia dei suoi personaggi preferiti nati dalla fantasia di Walt Disney. Per finire, poi, i bambini sembrano avere una vera e propria predilezione per i protagonisti delle nuove avventure targate dalla Pixar.

Vediamo cosa fare, però, se il letto da arricchire con un prezioso e divertente copriletto appartiene a una bambina particolarmente delicata e appassionata di atmosfere principesche. Nulla di più semplice. Anche in questo caso il mondo Disney ha messo a disposizione solo l’imbarazzo della scelta. Così, identificando i gusti della piccola in questione, è il caso di scegliere un modello dedicato a una Principessa Disney preferita, potendo spaziare tra passato e presente. In questo caso, poi, sarebbe perfetto abbinare al copriletto anche la favola a tema. Oltre a mondo fantasioso creato da Disney, però, è possibile costruire l’atmosfera favolistica giocando semplicemente con i colori. Per esempio, il rosa, nelle sue diverse tinte, potrebbe essere usato per costruire, insieme ad altri elementi di arredo come tutu e scarpette da danza, la stanza perfetta per una piccola ballerina innamorata dello Schiaccianoci. Una scelta diversa, poi, ma ugualmente vincente, potrebbe essere quella di un copriletto con texture patchwork. In questo modo la cameretta avrà un aspetto caldo e famigliare senza scegliere necessariamente un tema ben preciso. Anche in questo caso, però, vale quanto detto precedentemente, stabilita la qualità del piumino, sarebbe interessante lasciare la scelta finale della fantasia alle proprie bambine che, ci scommettiamo, hanno già le idee piuttosto chiare in fatto di gusto.

Chiudiamo questa guida con i piumini copriletto dedicati ai piccolissimi, che dormono ancora nel proprio lettino con le sponde di sicurezza. In questo caso a lasciare piuttosto dubbiosi i genitori sono soprattutto le dimensioni da scegliere. Le opzioni, in effetti, sono due. Da una parte c’è la possibilità di optare per delle misure standard, ossia 100 x 160 cm, oppure è possibile andare su un modello ridotto, 70 x 160 cm. adatto per i letti dei più piccoli. Per quanto riguarda, invece, il materiale, si deve optare per un cotone soffice che garantisce freschezza e pulizia.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile scegliere il migliore copriletto per bambini in modo semplice e veloce.