In questa guida spieghiamo come scegliere la migliore sponda letto bambini per le proprie esigenze.

Si dice che i più piccoli facciano il sonno dei giusti, ossia riescano a riposare senza pensieri. Stabilito questo, però, non siamo proprio così sicuri che tutta questa serenità si rispecchi in un sonno tranquillo e immobile.

Infatti, a dormire i sonni più agitati sembrano essere proprio i piccoli di casa che, anche se non devono ancora sostenere gli affanni della quotidianità, sono probabilmente coinvolti in avventure durante i propri sogni.

Qualunque sia la fantasia che coinvolge i bambini, però, si corre il rischio che questi cadano dai loro letti. A questo punto, per ovviare il problema di movimenti inconsulti o di veglie silenziose durante le quali potrebbero combinare di tutto alle spalle di genitori sfiniti e addormentati, si deve ricorrere alla famosa e sempre efficace sponda per il letto.

In questo modo, anche se non abbiamo alcuna intenzione di mettere freni o barriere alla fantasia dei piccoli, li mettiamo al riparo dai loro gesti inconsulti e dalla totale assenza di paura che sembra contraddistinguerli. Il fatto è che, a dispetto di quanti affermano il contrario, i piccoli non sono fatti di gomma e risulta essere compito dei genitori creare intorno a loro un ambiente in cui potere sperimentare con un buon margine di sicurezza. In sostanza, l’età dell’asilo non è quella più adatta per lasciare che inizino a prendersi dei rischi. Per quello c’è sempre tempo. Ecco, dunque, che la sponda trasforma qualsiasi lettino nel più sicuro dei nidi, ulteriormente accessoriato anche da imbottiture per attutire eventuali calci o colpi. In questo modo il riposino pomeridiano si trasforma in un momento rilassante sia per il piccolo che per la mamma. Posto al sicuro all’interno di questo ambiente così protetto, è possibile svolgere in tutta tranquillità altre attività oppure prendersi un momento di riposo in atteso che la piccola peste si risvegli reclamando le sue attenzioni quotidiane.

Le sponde, solitamente, vengono vendute direttamente con il lettino da mettere nella cameretta. In caso di necessità è possibile acquistare a parte i paracolpi imbottiti da abbinare alle lenzuola scelte o ai colori della stanza. I materiali in cui sono realizzate sono vari e vanno dal legno, al ferro, fino alla rete e alla resina. Tutti sono ugualmente validi e sicuri, quindi la scelta dipende solamente dal gusto personale e dal tipo di arredamento che avete scelto. Non dimenticate, poi, che anche una semplice sponda per il letto può diventare una fonte di gioco per i vostri piccoli. Alcuni, ad esempio, potrebbero immaginare di essere rinchiusi nella torre di un castello, o altri trasformarlo, sempre con la fantasia, in una sorta di fortino in cui proteggersi dagli attacchi di nemici.

Con questo, volgiamo puntare l’attenzione sulla potenzialità ludica di uno strumento che, a prima vista, potrebbe essere percepito dal bambino come costrittivo. Anche per questo, dunque, cercate di scegliere delle imbottiture colorate o caratterizzate da animaletti o personaggi di fantasia. Per quanto riguarda i colori, poi, si deve optare per delle nuance delicate, meglio se declinate nelle sfumature dei colori pastello, il cui compito è infondere tranquillità e serenità nel momento della nanna. Si sa, infatti, che la cromoterapia ha la sua importanza e agisce con una certa efficacia sull’umore delle persone. Dunque, non è mai troppo presto iniziare a rasserenare attraverso i colori anche i nostri piccoli che, anzi, sono tra i soggetti più ricettivi ad alcuni stimoli.

Stabilita la sicurezza della propria camera, però, si potrebbe porre il problema nel momento in cui il vostro bambino va in trasferta. Con questo in tendiamo varia possibilità. La prima, per esempio, sono le giornate trascorse all’asilo. C’è da dire che queste strutture sono spesso dotate di tutto il necessario per garantire la massima serenità ai più piccoli, comunque sia è consigliabile controllare e chiedere prima di effettuare un’iscrizione. Il secondo caso è quello di una vacanza o delle notte passate fuori casa. A questo punto, però, non disperate visto che basta acquistare semplicemente una sponda da caricare in macchina. Ricordate, infatti, che queste sono tutte facilmente assemblabili e di applicazione universale.

Con questa particolarità si intende che possono essere adattate a qualsiasi modello di letto e, soprattutto, regolate anche a altezza diverse. Per quanto riguarda il loro acquisto, poi, potete effettuarlo facilmente online, riuscendo a risparmiare, anche se non si tratta di una spesa eccessiva. Oppure, se preferite toccare con mano la sua solidità e farvi mostrare la tecnica più giusta per montarla, i negozi dedicati all’infanzia sono, senza alcun dubbio, il luogo perfetto per voi.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile scegliere la migliore sponda letta bambini in modo semplice e veloce.