In questa guida spieghiamo come scegliere la migliore libreria per bambini.

In un’epoca in cui la tecnologia sembra aver conquistato ogni ambito della quotidianità, è quanto mai necessario fare arrivare ai propri figli un messaggio fondamentale, non esiste avventura più incredibile di quella vissuta e trovata all’interno di un libro.

Per questo motivo, dunque, dosando accuratamente il tempo trascorso con televisione e videogiochi, è importante mettere a contatto i bambini con un oggetto che, oggi, sta diventando sempre più misterioso e raro. Risulta essere proprio per incentivare questo rapporto diretto che un passo fondamentale è rappresentato dall’acquisto e dall’inserimento di una libreria personalizzata all’interno della stanza dei più piccoli di casa.

Ovviamente, perché questo oggetto non rimanga esclusivamente un elemento di arredo sul quale fare depositare polvere o alcuni giocattoli, è anche necessario condurre fisicamente il proprio figlio alla scoperta del libro, educando, in questo modo, non solamente il linguaggio, ma anche la sua fantasia.

Chi non ricorda, infatti, le fiabe lette dai propri genitori prima di andare a dormire. In modo impercettibile, queste storie hanno messo radici nella mente di molti bambini, creando sogni ad occhi aperti, desiderio di scoperta e mettendo le prime basi per una cultura del bello e della parola. Per non parlare poi della presa di consapevolezza nei confronti di una varietà infinita di emozioni che, onestamente parlando, un cartone animato non può dare. Perché nel momento esatto in cui si aprono le pagine di un libro, queste esercitano una magia misteriosa, capace di trasportare il suo lettore, grande o piccolo che sia, in mille mondi diversi da scoprire. Ecco, dunque, che tutto questo insieme di mistero ed emozione possono essere contenuti e archiviati in ordine all’interno di una libreria, pronti ad essere chiamati in causa.

In questo modo, la libreria per bambini assume un valore sicuramente maggiore rispetto a qualsiasi altro oggetto di arredo inserito nella cameretta, diventando una sorta di scrigno magico. Risulta essere proprio in questo modo che deve essere concepito e raccontato ai propri figli. Ecco, perché, dunque, per acquistare il modello migliore, è bene coinvolgerli direttamente nella scelta. Ovviamente, per quanto riguarda l’aspetto del design, un genitore potrebbe prestare più attenzione allo stile, abbinando la libreria al resto dei mobili. Nonostante questo, però, è bene cedere anche di fronte ad una scelta non propriamente in tono con l’ambiente creato, se questa viene effettuata direttamente dai bambini. In questo caso, infatti, acquistare una libreria rappresenta anche un atto educativo molto importante, volto alla responsabilizzazione nei confronti dei propri oggetti. Per questo motivo, il coinvolgimento e la libera scelta rappresentano proprio il primo passo in questa direzione.

Inutile dire che, dal punto di vista strettamente strutturale, sono disponibili molte varietà di librerie, che rispecchiano soprattutto i diversi momenti di crescita di un bambino. Questo significa che, almeno nei primi anni di età, è bene dirigersi verso delle scelte dallo stile e dai colori più fantasiosi.

Nonostante non siano ancora in età scolare, il contatto diretto e materiale con i libri è consigliabile anche per i bambini dai due ai cinque anni. Ovviamente in questo caso spetterà ai genitori leggere per loro, anche se sono ormai molto utilizzati libri composti da sole illustrazioni, fatti proprio per stimolare la fantasia dei piccoli nella narrazione di una storia personale e sempre diversa.

Con il crescere dei ragazzi, poi, deve cambiare anche la struttura della libreria. Forme infantili e sognanti lasciano il posto a strutture più essenziali il cui compito è proprio quello di conservare nel migliore dei modi i volumi. Ecco, dunque, che la scelta potrebbe cadere su dei modelli componibili in legno o in alluminio. Questi garantiscono una leggerezza di tutto l’insieme, potendo aggiungere vari componenti di volta in volta con la crescita e l’ampliamento della libreria. Nel caso in cui, però, si preferisca uno stile più classico, allora la scelta migliore potrebbe essere rappresentata da classiche librerie in legno massiccio, destinate a durare negli anni.

Per finire, è importante non dimenticare anche un’altra soluzione. Nel caso in cui, almeno uno dei genitori sia particolarmente pratico di bricolage, fai da te e decorazione, è possibile progettare e realizzare una libreria personalizzata in ogni aspetto. In questo caso, non solo sarebbe possibile sbizzarrirsi regalando ai propri figli un oggetto veramente unico e personale, ma potrebbe essere efficace anche coinvolgerli in modo attivo nella progettazione, scegliendo con loro forme e colori.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile scegliere la migliore libreria per bambini in modo semplice e veloce.