In questa guida spieghiamo come scegliere il migliore monopattino a tre ruote per bambini.

Si dice che la moda sia come una ruota in continuo movimento. In effetti, nel corso degli anni alcuni stili del passato sono tornati in voga suscitando anche un grande apprezzamento. Una tendenza questa, però, che non vale esclusivamente per l’abbigliamento e gli accessori, ma coinvolge anche altri ambiti come, per esempio, quello dell’arredamento e dei giocattoli.

Per quanto riguarda proprio questo settore, poi, recentemente si è assistito al ritorno di una visione del divertimento più naturale e meno tecnologica, dove la fantasia e l’impegno fisico trovano il giusto spazio di espressione.

Ecco che, dunque, per arginare la diffusione capillare dei videogiochi, soprattutto per i più piccoli si preferisce scegliere dei giocattoli di legno, dalla struttura molto semplice e in grado di stimolare la mente dei bambini. In questo ritorno alla semplicità, dunque, si inserisce alla perfezione un giocattolo che arriva direttamente da un passato remoto collocato tra le fine dell’ottocento e l’inizio del novecento. Stiamo parlando del classico monopattino a tre ruote che, dagli anni sessanta in poi, ha dovuto cedere il passo al più moderno e americano skateboard. Oggi, però, grazie al ritorno di un gusto antico, è diventato il nuovo oggetto del desiderio in grado di unire in modo trasversale sia gli adulti che i bambini.

In questo ambito, però, è il caso di concentrarsi sui modelli di monopattino a tre ruote dedicati ai più piccoli, evidenziando gli elementi fondamentali da considerare al momento dell’acquisto per garantire il massimo del divertimento e della sicurezza. Il primo elemento dal quale partire sono le caratteristiche della persona a cui è destinato. Presupponendo, dunque, che dovrà adattarsi a un bambino, informazioni essenziali da cui muovere i primi passi per un acquisto consapevole sono l’età, l’altezza e la fisicità del piccolo in questione. In commercio, infatti, è possibile trovare vari modelli che si adattano proprio a età diverse come alle diverse dimensioni del corpo. In questo modo, infatti, il monopattino a tre ruote garantisce livelli di sicurezza maggiori, soprattutto per quanto riguarda la stabilità durante l’utilizzo. Sempre per le stesse ragioni, poi, è importante chiarire che esiste un’età minima, stabilita intorno ai due anni, per iniziare a utilizzare il monopattino. Alcuni modelli, poi, presentano nella loro scheda tecnica anche il limite di peso che si consiglia di non superare per un utilizzo sicuro.

Tenuti in considerazioni questi consigli, poi, spetta sempre al genitore considerare se i propri bambini hanno raggiunto lo sviluppo e le caratteristiche adatte per iniziare a usare questo giocattolo. Continuando a parlare di peso, poi, oltre a quello del piccolo destinatario, è consigliabile informarsi anche su quello relativo al monopattino. Chiunque si avventura con una certa frequenza al parco con i bambini, infatti, è perfettamente consapevole del fatto che tendono a stancarsi presto anche di un nuovo gioco. Questo significa che, una volta abbandonato in un angolo del parco in favore di altre attività, spetterà al genitore il compito di riportare a casa il monopattino a tre ruote. Nonostante la leggerezza sia consigliata, però, è bene che questa necessità non porti ad acquistare un modello realizzato con materiali poco resistenti. Un monopattino, infatti, deve resistere soprattutto agli urti. Per questo motivo, nonostante in commercio si trovino facilmente delle soluzioni realizzate quasi esclusivamente in plastica, è comunque consigliabile sempre dirigersi verso modelli costruiti in metallo.

Alla sicurezza di questo giocattolo contribuisce anche la tipologia di ruote montate. Nello specifico devono essere fornite di cuscinetti. Il numero migliore va dai 5 ai 7 per garantire il massimo del comfort durante l’utilizzo. Oltre a questo particolare, poi anche il diametro delle ruote non deve essere troppo piccolo. In questo modo si va a garantire una migliore aderenza al terreno oltre ad una durata maggiore nel tempo. Per concludere questa analisi sulla struttura tecnica di un monopattino a tre ruote, non bisogna dimenticare la necessità di scegliere un modello pieghevole. Grazie a questa soluzione è possibile trasportarlo direttamente nel portabagagli della macchina o riporlo in un angolo apposito in casa nel caso in cui non venga utilizzato.

A questo punto, stabiliti tutti gli elementi da considerare per portare a casa un acquisto capace di garantire divertimento e, al tempo stesso, anche sicurezza, è la volta di concentrarsi sull’aspetto estetico. Si tratta di un elemento che non deve essere sottovalutato, visto che l’immaginazione dei bambini si concentra molto più di quella di un adulto sull’estetica di un oggetto. Non è un caso, infatti, che le varie aziende si siano impegnate a realizzare dei prodotti molto colorati e appetibili. In alternativa, poi, c’è sempre la possibilità di acquistare monopattini a tre ruote abbelliti dalle immagini dei protagonisti delle animazioni preferite.

Seguendo le indicazioni presenti in questa guida è possibile scegliere il migliore monopattino a tre ruote per bambini in modo semplice e veloce.