Organizzare feste per bambini è un compito che richiede tanta energia e una buona organizzazione.

I bambini sono grandi trascinatori di entusiasmo ma questo da solo non basta, se poi ci si lascia prendere dal panico, si crea solo confusione.

Le principali feste che organizziamo per i bambini riguardano il compleanno, ma possiamo anche preparare loro feste per altre ricorrenze come il carnevale, la festa di fine anno scolastico,la festa dell’amicizia.

Qui di seguito analizzeremo tutto ciò che c’è da fare quando si decide di organizzare una festa, inviti, preparativi, luoghi, menù, giochi per cercare di arrivare al migliore risultato, che soddisfi grandi e soprattutto piccini.

La scelta del luogo

Scegliere il luogo in cui fare la festa per i propri bambini non è sempre così facile, andremo a decidere in base al numero degli invitati e alla stagione. La soluzione base è quella di organizzare la festa in casa, meglio se è d’estate e abbiamo un bel giardino da allestire, ma se così non fosse, dobbiamo pensare,per esempio, a venti bambini in inverno, chiusi in un appartamento, e allora la scelta della nostra abitazione non è più così scontata. Niente paura, ci sono altre soluzioni!

Gli oratori, certo, per chi li frequenta, diventano un luogo ideale, si può chiedere la disponibilità di una o più stanze. Ci sono oratori che sono già organizzati per le feste per bambini e hanno delle mini tariffe che applicano normalmente, oppure chiedo semplicemente delle offerte. Addirittura ci sono oratori organizzati in modo tale che sono i ragazzi stessi, quelli che svolgono il ruolo di animatore o educatore nei periodi estivi, che mettono a disposizione il loro tempo per aiutare nei preparativi; anche in questo caso sarebbe opportuno accordarsi prima per un eventuale compenso e non è detto che tutti vogliano essere pagati.

Un altro luogo a cui pensare per organizzare feste per bambini sono le palestre o i vari circoli. E’ diventata consuetudine organizzare feste nelle palestre, specialmente se i vostri figli appartengono a qualche club e praticano sport. Anche in questo caso bisognerà accordarsi con il responsabile o con il Comune riguardo all’affitto della stessa; si pagherà una somma prestabilita con l’obbligo ovviamente di restituire i locali in ordine e puliti. Potrebbe essere una buona idea se volete organizzare dei mini-tornei che coinvolgano sia i bambini più esperti che quelli che non hanno mai praticato sport.

Un’altra possibilità sono i vari Circoli, questi centri hanno tutti un bar all’interno che potrebbe ritornare utile. Potete delegare al servizio bar il compito di preparare toast, panini, pizzette e di provvedere alle bevande. Certo, il costo aumenta a seconda delle vostre richieste, ma ciò vi risparmierà tempo e soprattutto i cibi verranno serviti caldi o freddi, a seconda della scelta e non dovrete preoccuparvi di procurarvi un forno microonde, una borsa freezer, o piccoli accessori per mantenere caldi i cibi o al fresco le bibite.

Feste bambini

Se per i primi anni di vita siamo noi genitori a volere preparare per i nostri piccoli una festa di compleanno che coinvolga parenti ed amici, poi, crescendo, i nostri figli sono loro stessi a chiederci “la festa di compleanno”ed ecco che il compito si fa più impegnativo perchè saranno loro a decidere chi invitare, quindi i compagni di scuola, gli amici del calcio o della danza, i vicini…e quanto ci costa?Come fare? Certo, la soluzione più comoda, ma anche la più onerosa per coloro che possono permettersi di spendere cifre importanti è quella di contattare un’agenzia specializzata in feste per bambini che siano di compleanno o meno. Navigando in rete non c’è che l’imbarazzo della scelta, insomma, basta pagare e ogni desiderio sarà esaudito.

A coloro che invece non intendono spendere centinaia di euro, e hanno il piacere di occuparsene in prima persona, ecco altre soluzioni. Da qualche anno si usa organizzare feste di compleanno presso i fast-food, come il Mac Donalds per esempio. Basta mettersi d’accordo per il giorno e l’ora, indicare approsimativamente il numero dei partecipanti e consegnare agli stessi gli inviti che vi verranno forniti. Questa è una soluzione pratica e poco onerosa che sicuramente piace tanto ai bambini ed accontenta anche i grandi, ma se anche questa soluzione non vi convince, allora non vi resta che organizzare la festa personalmente.

Per iniziare, dobbiamo prendere nota di tutte le cose che dobbiamo fare a partire dalla scelta del luogo, e dal numero degli invitati, poi annoteremo tutte le spese che dovremo affrontare e fisseremo un tetto massimo che ci permetterà di tenere sotto controllo le uscite e ci darà modo di decidere in merito a tutte le cose che andremo a comprare e che poi di seguito andremo ad elencare. Quello che cercheremo di organizzare è una festa originale, divertente, alla portata di tutti, soprattutto coinvolgente per i bambini, senza dimenticare che la buona uscita dipende solo ed esclusivamente da quanto i bambini riusciranno a stare bene insieme, insomma, una festa che non verrà dimenticata come una giornata qualunque. Se la nostra festa avrà successo, non solo i nostri figli avranno successo,ma saranno idealizzati, ovvero, la loro festa sarà presa in esempio da tutti quanti e loro stessi si sentiranno orgogliosi e fieri dei loro genitori, ovviamente, più di quanto già non lo siano!

Il menu

Per il menu potete affidarvi ad un servizio cartering decidendo secondo i gusti del bambino, compresa la torta preferita con tanto di candeline, stampa del suo personaggio preferito o fotografia, spendendo diverse centinaia di euro, oppure, se preferite qualcosa di più economico, potete accordarvi con qualche gastronomia, o ancora con qualche panificio. La soluzione più economica resta il menù “fai-da-te”. Oltre ad informarvi sul numero dei partecipanti, è opportuno sapere per tempo se ci sono bambini stranieri, cioè se partecipano bambini di altre culture e religioni per rendere il menù accessibile a tutti e per non discriminare nessuno. Un’altra regola è quella di far prevalere un menù “sano” che può far piacere anche alle mamme più esigenti,che vogliono per i loro bambini solo cibi sani e nutrienti. Se terrete conto di questi piccoli accorgimenti, quello che preparerete sarà di enorme successo.

Per quanto riguarda le bibite, oltre all’acqua naturale, sarebbe saggio sostituire le bevande come la coca-cola con bibite alla frutta o succhi di frutta, o comunque, acquistare entrambe. Non dovrebbe mancare una buona macedonia di frutta di stagione, meglio se con tanta frutta fresca colorata a cui andremo ad apporre su diversi pezzetti di frutta delle bandierine colorate, magari rappresentanti diversi paesi del mondo o dell’europa, così daremo uno spunto ai bambini per iniziare un nuovo gioco. Scegliete biscotti possibilmente al riso e cereali. Preparate dei mini panini in prevalenza al prosciutto cotto, preparate un’insalata di riso. Le pizzette margherita sono sempre gradite dai bambini, sono sfiziose ed economiche. Potete, in aggiunta, preparare dei tramezzini o dei toast con formaggi magri, verdura e preparare un premio di merito, un trofeo con della carta stagnola per il bambino più educato, che avrà assaggiato tutto senza preconcetti. Le patatine ed i salatini, piacciono a tutti, cercate di acquistarne non troppo unte e cibi non troppo salati, altrimenti i bambini continueranno a bere. Per quanto riguarda la torta, se non volete spendere cifre esorbitanti o commissionarla ad un pasticcere, potete acquistale buonissime alla frutta, come le crostate; c’è una nota marca che vende torte confezionate ottime alla portata di tutti e di vario genere: alla frutta, alla mandorle, al limone, al cioccolato, crostate multi gusto, il costo varia da euro 3,50 ai 5 euro e farete un figurone.

I giochi alle feste per i bambini

Feste per bambini significa giochi, divertimento, ed i bambi se non sollecitati e solleticati di continuo si annoiano facilmente. Prima di tutto dobbiamo verificare di avere consegnato tutti gli inviti. Il modo più semplice è consegnare gli inviti a mano personalmente, acquistati già prestampati presso le cartolerie che ne vendono di tutti i tipi, colorati, divertenti, con personaggi diversi, dei fumetti o dei cartoni animati che piacciono tanto ai bambini. Il costo varia a seconda del modello ma si tratta di pochi euro. Una variante agli inviti prestampati sono gli inviti disegnati personalmente, ad esempio, possimo, sempre per pochi euro, acquistare dei cartoncini colorati, preparare a parte su carta adesiva dei disegni come torte, fiori, regali, pupazzi, palloncini, ed appiccicarli non dimenticando di scrivere il nome del festeggiato, il luogo, l’ora e la data della festa.

Fatto questo, dobbiamo pensare a come decorare il luogo della festa per bambini. Quindi, sempre per pochi euro, acquisteremo palloncini colorati, cappellini di cartone, trombette, festoni da appendere al muro e con della carta crespa colorata possiamo decorare le sedie. Un’altra cosa carina sono i segnapost per non creare confusione, in modo che ogni invitato potrà accomodarsi al posto a lui riservato. Carine e di grande effetto sono anche le comuni bolle di sapone, magari da soffiare tutti insieme al taglio della torta, ma a debita distanza.

Per quanto riguarda i giochi per animare le feste per bambini, è bene fare un passo in dietro nel tempo e ricordare quando noi, o i nostri genitori ci divertivamo da piccoli con il gioco del tiro alla fune, il gioco della sedia, la corsa nei sacchi, tutti oggetti semplici da recuperare come una fune, un registratore per la musica, dei sacchi di juta. Altri oggetti che non dovrebbero mancare sono i libri delle favole, meglio se tra gli invitati c’è una o più persone che sappiano raccontare favole. Da non scordare inoltre sono i fogli da disegno e le matite colorate per immortalare attraverso i disegni e gli occhi dei bambini la giornata vissuta secondo le loro emozioni, questo potrebbe essere un bel ricordo da custodire nel tempo.

Ovviamente le candeline per la torta, dalle più semplici a quelle con il solo numero, alle candeline “dispettose”, quelle che una volta soffiate si riaccendono e fanno tanto ridere i bambini e se abbiamo fortuna di conoscere fra gli invitati qualcuno disposto a vestirsi da pagliaccio, per regalare caramelle, cioccolatini e palloncini, allora daremo un tocco in più alla festa. Un’altra extra piacevole sorpresa, da ricercarsi tramite agenzia, o più semplicemente tramite privati appassionati per prezzi decisamente più modici, è quella dello spettacolo dei burattini, dal fascino sempre attuale che piace a grandi e piccini. Infine non ci resta che dire buona festa.

Le feste per i bambini che si possono organizzare, come già abbiamo detto, sono diverse e non riguardano solo il compleanno. Possiamo organizzare feste speciali e sorprendere così piacevolmente i nostri figli. Anche qui c’è da seguire una certa prassi, ovvero, si decide chi invitare, si preparano gli inviti, si pensa al menù e poi al luogo. Ovviamente, essendo in estate, e sperando sia una bella giornata, si può optare per diverse soluzioni ad esempio, una passeggiata in bicicletta fino al riva al fiume, oppure ci si può organizzare con i genitori degli altri bambini per andare tutti quanti a fare una gita in montagna, quindi munirsi di scarponcini, e di tanta buona volontà, oppure andare in uno di quei parchi, dove oltre ai giochi, allo spazio picnic, hanno anche la piscina.