In questa guida spieghiamo come scegliere il migliore tappeto elastico per bambini.

Risulta essere un dato di fatto che, alla prima occasione possibile, tutti i bambini si lasciano sedurre dalla possibilità di saltare sul letto. Possibilmente quello più grande dei propri genitori. Ovviamente, si tratta di un’attività potenzialmente pericolosa, visto che i piccoli possono rischiare di cadere.

A questo punto, però, ci si potrebbe chiedere come risulta essere possibile assecondare l’entusiasmo dei propri bambini per il salto e la necessità di fargli praticare dell’attività fisica tenendo in considerazione le norme basilari per la sicurezza.

Una soluzione potrebbe essere rappresentata dal tappeto elastico. Ovviamente, per acquistarlo e utilizzarlo nel migliore dei modi è opportuno avere uno spazio all’aperto in cui collocarlo e regalare, così, ai propri figli degli intensi pomeriggi.

In commercio è possibile trovare modelli diversi che si differenziano, oltre che per la grandezza della superficie su cui saltare, anche per elementi strutturali. Alcuni di questi sono particolarmente importanti, visto che garantiscono l’incolumità dei piccoli. Detto questo e dato per scontato che si è presa la decisione di acquistare un tappeto elastico, è opportuno conoscere alla perfezione quelli che possono essere definiti i lati positivi e negativi di questo particolare attrezzo. In modo particolare, al momento dell’acquisto, è importante valutare con attenzione alcuni aspetti tecnici la cui natura può determinare la maggiore o minore qualità del tappeto elastico. Senza dimenticare, poi, di fare riferimento alla potenziale pericolosità. Tutto può essere sintetizzato in cinque punti, i materiali utilizzati, la tecnica di costruzione, il peso supportato, le dimensioni e la presenza della rete di sicurezza.

Iniziamo a esaminare le caratteristiche di un tappeto elastico proprio dalla qualità dei materiali utilizzati. Risulta essere ovvio che, per avere un attrezzo solido e sicuro, sia necessario sempre controllare che, per la realizzazione, siano state utilizzate delle leghe o delle materie di qualità. Per esempio, la struttura, che è appoggiata a terra e sostiene anche la rete di protezione nei modelli più grandi, deve essere realizzata in metallo, meglio ancora se in acciaio. Visto, poi, che l’attrezzo viene collocato in spazi aperti, è anche il caso che la struttura sia verniciata con dei materiali in grado di renderla ancora più resistenti ai vari agenti esterni, oltre che tenere lontana la ruggine. La stessa attenzione, poi, deve essere dedicata anche alle molle. Queste, che sono alla base del funzionamento del tappeto elastico, devono mostrare un’evidente resistenza alle sollecitazioni anche una solida imbottitura per proteggere da eventuali scontri. Ugualmente resistente, poi, deve essere anche il tappeto sul quale i bambini salteranno.

Per fare in modo che le norme di sicurezza siano rispettate e anche i genitori più apprensivi possono sentirsi tranquilli, è il caso di controllare anche il peso supportato dal tappeto elastico. Nel caso di prodotti dedicati agli adulti, il dato arriva fino a un massimo di 150 kg. Per quanto riguarda il mondo dell’infanzia, invece, i numeri sono diversi. In questo caso, infatti, ci troviamo davanti alla necessità di dovere sostenere un peso decisamente minore. Per questo motivo, dunque, i tappeti elastici per bambini non vanno oltre i 45 kg. Risulta essere assolutamente sconsigliato utilizzare un prodotto che chiaramente non riesce a supportare il proprio peso. Questo, infatti, potrebbe causare non solamente la rottura della struttura, ma anche una caduta potenzialmente pericolosa. Dunque, ecco perché è necessario guardare con attenzione la scheda tecnica del prodotto che si sta per acquistare per scoprire il peso massimo oltre il quale non è consigliabile andare.

Nonostante tutti questi controlli e precauzioni, però, il tappeto elastico potrebbe risultare ancora pericoloso, visto che non sono escluse cadute fuori dal perimetro di salto. Per questo motivo, dunque, molte famiglie potrebbero decidere di non acquistare l’oggetto. In realtà la situazione si può risolvere aggiungendo un accessorio importante come la rete di protezione. Si tratta di un elemento che potrebbe non essere presente nella confezione di base, soprattutto per quanto riguarda i modelli più piccoli. In questo caso, dunque, è possibile riflettere sull’opportunità di acquistare la rete a parte. Questa è realizzata con un tessuto il cui compito è quello di spingere i bambini al centro del tappeto nel momento in cui rischiano di andare oltre il perimetro seguendo la traiettoria del salto. Per quanto riguarda la sua struttura, poi, questa è composta di un’altezza di 1,80 metri e il tutto è collegato a tubi metallici che partono dal telaio del tappeto.

A questo punto, esaminati tutti questi aspetti, siamo arrivati a considerare anche la grandezza della base elastica che può essere sia circolare che rettangolare. Ovviamente la dimensione cambia a seconda della forma e della grandezza scelta. Per quanto riguarda l’utilizzo da parte di un bambino, però, possiamo dire che la misura ideale si aggira intorno ai 2,45 m. Nel caso, poi, si sia alla ricerca di un tappeto dalle forme particolari, allora sarà il caso di dirigersi verso i modelli gonfiabili. In questo caso ci troviamo danti a delle strutture molto più grandi che, in alcuni casi, possono riprodurre addirittura un castello. In modo particolare, poi, vengono utilizzati con successo durante le feste di compleanno e possono fare divertire anche i più piccolini, iniziando dai tre anni di età. Ovviamente, in questo caso, si ha bisogno di uno spazio ancora più grande per ospitare l’architettura nel modo adeguato.

Controllati tutti questi particolari e soddisfatti dei dati ottenuti, a questo punto la maggioranza dei genitori potrebbe farsi fermare dal timore di non riuscire a assemblare il tappeto elastico con facilità e nel migliore dei modi. Per questo motivo, dunque, prima di effettuare qualsiasi acquisto, è necessario accertarsi anche di trovarsi di fronte a dei modelli assemblabili in modo semplice.

Chiarito anche questo punto, non rimane che andare a considerare nel particolare alcuni modelli specifici di tappetti elastici. Il primo che segnaliamo è SixBros SixJump. Ci troviamo davanti a quella che viene considerata una delle migliori soluzioni in questo campo. A rendere il tappeto elastico ottimo è il rispetto di tutte le normative in fatto di sicurezza. Oltre a questo, poi, è importante considerare che il telaio è realizzato con tubi di acciaio non saldati e dal diametro di 34 mm. Per rendere il tutto ancora più sicuro, poi, non bisogna dimenticare i rivestimenti con schiuma protettiva. La base è sostenuta da tre zampe, mentre le molle in acciaio sono 42. Per finire, poi, il tappeto di salto è PP-Mesh arricchito anche da una rete protettiva richiudibile.

Altrettanto valido è il prodotto presentato da Uni-Jump. In questo caso ci troviamo davanti a una struttura composta di un telaio realizzato in acciaio da 25 mm imbottito, proprio per ottenere una maggiore sicurezza. Per questo fine, poi, il modello monta anche una rete di sicurezza alta che riesce a ricoprire il diametro del tappeto, in modo che non ci sia una sola porzione libera. Oltre a tutto questo, poi, il tappeto elastico è dotato anche di una protezione contro i raggi solari. Per quanto riguarda le molle, poi, queste sono coperte da un’imbottitura di 10 mm. Il loro fine è di rendere la qualità del salto ottimale e, oltretutto, di durare anche a lungo negli anni. Nel caso, poi, si abbiano dei dubbi su come assemblare il tutto, in aiuto dei genitori meno pratici viene fornito un manuale piuttosto semplice da capire.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile scegliere il migliore tappeto elastico per bambini in modo semplice e veloce.