In questa guida spieghiamo come scegliere il migliore vasino per bambini per le proprie esigenze.

Dal momento della nascita, molti sono gli eventi che potrebbero essere concepiti come difficili da un bambino e, per via indiretta, anche dai suoi genitori. Uno di questi è il momento tanto atteso e temuto in cui si decide di togliere il pannolino e fare entrare l’ignaro piccolo in un mondo di consapevolezza corporea.

Il problema è che, oltre a dovergli spiegare la necessità di avvisare riguardo alle sue esigenze naturali, si deve contribuire a creare un rapporto di simpatia con il suo vasino. La cosa potrebbe sembrare buffa e addirittura poco importante, ma non è da sottovalutare. A parlare, in modo particolare, sono le esperienze di molti genitori che hanno impiegato molto tempo e una buona dose di pazienza per convincere il proprio bambino a sedersi su questo oggetto misterioso.

Ovviamente a rendere l’incontro con il vasino particolarmente spiacevole è l’obbligo e l’imposizione di dovere, quasi a scadenza precisa, rimanere fermi fino a compimento della propria impresa.

A questo punto, dunque, vediamo come riuscire a scegliere il vasino che sia in grado di rendere l’abbandono del pannolino il meno problematico possibile. Ovviamente non esiste un oggetto in grado da solo di risolvere il problema. Molto, almeno per quanto riguarda la parte psicologica, dipende dal genitore che dovrà mettere in campo tutta la fantasia possibile, facendolo diventare un appuntamento divertente. Lavorando in questo modo, infatti, scoprirete che i vostri piccoli si abitueranno con naturalezza all’oggetto misterioso, facendolo diventare parte della loro consuetudine. Ovviamente il compito di un genitore non contempla solo il lato psicologico ma, per quanto semplice nella sua struttura, si deve assicurare anche della solidità e della comodità dell’oggetto in questione. Con questo si intende che deve avere una presa stabile con il pavimento e offrire una seduta confortevole. Per questo motivo è consigliabile dirigere la propria scelta verso modelli più strutturati e, soprattutto, realizzati in un materiale solido e privo di spigolature.

Stabilita la sicurezza e la validità della struttura del vasino, è il caso di passare all’estetica. Infatti, mai come in questo caso anche l’occhio vuole la sua parte. Ovviamente lo sguardo da considerare è quello del vostro bambino che, posto davanti a tanta responsabilità, deve trovare il nuovo strumento almeno divertente. Per questo motivo è più che lecito puntare su modelli colorati o dalle forme animali. Sempre che inviti il bambino al gioco e all’intrattenimento. Considerate, poi, che, per facilitare il rapporto e rendere tutto più semplice, è consigliabile non essere dotati di molti pudori, almeno nei primi anni. Con questo invitiamo semplicemente a porre il vasino nella stanza da bagno accanto al water adulto. Anche questo sembrerà sciocco, ma l’emulazione è ciò che colpisce di più i piccoli di casi, oltre al desiderio di diventare grandi.

Detto questo, vediamo quali sono i modelli di vasino messi a disposizione dalle case produttrici e venduti nei negozi dedicati all’infanzia. Iniziamo con il dire che, nel corso degli anni il settore ha fatto molti passi avanti, soprattutto per quanto riguarda le forme. Infatti, se in passato era possibile scegliere solamente la seduta bassa raffigurante diversi animali, più o meno domestici, oggi non è assurdo trovarsi di fronte a una perfetta copia di un water normale in dimensione bambino. Ma andiamo a vedere più nello specifico quello di cui stiamo parlando. Iniziamo questo viaggio nel mondo del vasino con uno dei modelli più interattivi messi sul mercato fino a questo momento. Stiamo parlando di Fisher Price Baby Gear. A renderlo unico nel suo genere sono soprattutto tutte le attività d’intrattenimento che prevede, riuscendo a rendere questo primo passo di indipendenza del vostro piccolo divertente e spassosa. Il suo stile richiama quello di un water adulto, a renderlo diverso a prima vista, però è il volto ammiccante che sorride al piccolo e lo invita a sedersi e a lasciarsi intrattenere con musica e canzoncine. Il suo funzionamento, in sintesi, è molto simile a quello dei giocattoli interattivi e educativi per cui il marchio è diventato famoso, cercando di stimolare l’attenzione del bambino attraverso suoni e rumori. Per rendere tutto più realistico, poi, è stato inserito anche uno scomparto per il rotolo della carta igienica. Questo significa che, per la gioia dei vostri piccoli e il desiderio di emulazione, dovrete essere pronti a affrontare qualche spreco. Fino a questo punto abbiamo considerato aspetti del modello in grado di compiacere i più piccoli, ma questo vasino presenta anche delle caratteristiche vantaggiose per i genitori. Per esempio, anche se sembra a prima vista poco pratico per la pulizia e il lavaggio, in realtà il modello è dotato di una bacinella estraibile che può essere lavata facilmente. In caso contrario, poi, considerate anche che la base può essere posta sul vostro water come riduttore mantenendo intatte le sue qualità ludiche. Ovviamente, però, tutto questo non è accessibile a un prezzo economico. Per questo, in caso siate prossimi a partorire, vi consigliamo di inserirlo in un’ipotetica lista regali da segnalare a parenti e amici.

Nel caso, però, la vostra abitazione abbia uno stile essenziale e il vostro piccolo sia particolarmente elegante e poco amante di orpelli e esagerazioni, allora potete contare su Reer Fritz. Dal punto di vista estetico riprende in tutto e per tutto lo stile di un water per adulti puntando tutto sul potere dell’immedesimazione e dell’emulazione. Inoltre garantisce una seduta particolarmente comoda e stabile, visto che presenta anche dei braccioli laterali e uno schienale alto cui appoggiarsi. Per quanto riguarda i materiali, poi, è realizzato interamente in polipropilene. Si tratta di una plastica resistente che può essere lavata con grande facilità senza temere l’azione corrosiva dei detersivi. Il vasino, poi, è formato di quattro parti, ognuna indipendente dall’altra per essere facilmente smontata e per lavarlo una volta che il piccolo ha espletato le sue funzioni. Come se non bastasse, poi, è anche particolarmente economico, soprattutto se paragonato a quello della Fisher Price.

Se, invece, preferite qualche cosa che sia meno evidente e che abbia una linea più essenziale, pur mantenendo la comodità dei vostri piccoli, allora potreste scegliere OK Baby 3891. Questo modello è composto essenzialmente da due elementi, ossia la parte portante, rappresentata da uno schienale ergonomico e la bacinella che viene inserita in questo e estratta agevolmente per essere lavata con attenzione. Pur avendo un aspetto veramente privo di orpelli e dal gusto vagamente ospedaliero, questo vasino in realtà, offre grande confort proprio per il piccolo, concedendogli il lusso di potere rimanere seduto a lungo e di prendersi tutto il tempo di cui ha bisogno per concludere il tutto. Ricordiamo che, se volgiamo rendere il momento un poco più allegro, è possibile scegliere anche colori diversi dal bianco. Per finire, poi, vi consigliamo di intrattenere comunque il bambino con un libro d’illustrazioni colorate o con il suo pupazzo preferito.

Concludiamo questo viaggio nel vasino con il più classico dei modelli, ossia quello caratterizzato da una semplice seduta bassa e rallegrato da pupazzi e colori sgargianti. Il vasino in questione è prodotto da Disney e si tratta del baby Vasino Minnie Mouse, perché le figure rappresentate sono proprio quelle di questo personaggio. Sarà sicuramente un elemento colorato e discreto da aggiungere al vostro bagno.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile scegliere il migliore vasino per bambini in modo semplice e veloce.