Lo zaino porta bambino è uno di quei prodotti di cui non si può far a meno per passeggiare comodamente con il proprio bambino o nelle situazioni in cui il passeggino è da ingombro. Se paragonato al marsupio lo zaino porta bambino risulta ancora più efficiente nella sua funzione di sostenere la schiena del bimbo oltre che la testa grazie ad un’intelaiatura in metallo.

Questo tipo di prodotto molto efficiente è per tutti i bambini che abbiano compiuto i 6 mesi di vita quando cioè riescono a stare seduti senza l’aiuto del genitore.

Lo zaino porta bimbo è indicato in genere per il bimbo a partire da sei-sette mesi, quando cioè è in grado di mantenersi dritto sulla schiena e stare seduto da solo. A questa età poi il bambino è attratto dall’ambiente circostante ed è quindi, in grado di apprezzare la posizione panoramica.

Inoltre, lo zaino porta bambino è un accessorio molto pratico, soprattutto per le passeggiate in montagna o al mare, ma anche in città come alternativa, meno ingombrante, al passeggino e permette di portare a spasso il piccolo anche per lunghi tragitti. Nonostante sia più pesante rispetto al marsupio, per la struttura in metallo di cui è dotato, è comunque studiato in modo da ripartire il peso del bambino uniformemente sulla schiena dell’adulto.

Come va indossato lo zaino porta bambino

Lo zainetto si infila sulle spalle e si allaccia davanti, all’altezza della cintura. Cinghie e fasce si possono regolare per adeguarsi alle varie taglie dell’adulto. Per indossarlo sarebbe meglio essere in due e avere a disposizione una superficie d’appoggio, come il tavolo, su cui sistemare lo zaino, in modo da non sbilanciarsi e rischiare di cadere all’indietro. Per questo stesso motivo è preferibile non toglierlo in autobus o per strada, ma è meglio aspettare sempre di potersi appoggiare su una superficie ben stabile.

Le caratteristiche necessarie

Prima di acquistare uno zaino porta bambini è opportuno controllare che risponda ad alcuni importanti requisiti.

Peso
Risulta essere meglio preferire i modelli più leggeri, in modo da non gravare eccessivamente sulla colonna vertebrale di mamma o papà. Per questo occorre tener conto, oltre che della struttura dello zaino, anche dei vari accessori che lo completano (come per esempio, la cappotta parasole e la mantellina parapioggia) e considerare che al suo peso totale si aggiunge anche quello del bambino. Di solito possono reggere il peso del bambino che va dai 7 ai 15 kg ma per i modelli più sofisticati si arriva anche ai 25 kg.

Spigoli
Lo zaino deve anche essere privo di sporgenze pericolose, per evitare che il piccolo possa accidentalmente farsi male. Occorre poi verificare, nel tempo, che eventuali punti di giunta rimangano saldamente chiusi.

Imbottitura
Risulta essere importante che lo zaino sia dotato di una morbida imbottitura, che ricopra l’intelaiatura in metallo, soprattutto in alcune zone, come per esempio gli spallacci e la cintura girovita. Così è possibile evitare problemi dovuti allo sfregamento da movimento del piccolo. Inoltre, meglio se lo schienale presenta una forma anatomica da favorire anche la traspirazione del tessuto per consentire al piccolo una buona respirazione della pelle, soprattuto nei caldi pomeriggi estivi. Inoltre di solito la seduta interna è regolabile in altezza.

Cinturino
Presente in ogni modello, dovrebbe rispondere a precisi criteri di sicurezza ed essere, quindi, attaccato allo zaino tramite doppia cintura. Una fibbia priva di punti spigolosi, può assicurare lo zaino al corpo del genitore.

Accessori
Lo zaino porta bambini può essere anche dotato di accessori di serie: dal portaoggetti staccabile posizionato in fondo allo zaino al portabiberon, dal portacellulare, alla cappottina con funzione parasole e parapioggia regolabile e amovibile. Può essere anche dotato di un apposito piedistallo per essere appoggiato a terra. Per i modelli più evoluti lo zaino si trasforma anche in uno sportivo passeggino, con metodo di chiusura a mo’ di compasso, le ruote anteriori piroettanti e quelle posteriori fornite anche di freno.

Altro
Di norma uno zaino porta bambino deve essere facilmente pratico da portare e da regolare. Notate attentamente se possono essere regolate le cinghie posti ai lati, informatevi sui tipi di materiali che compongono lo zaino. Verificate se le bretelle, le cinghie per le spalle, il petto e la vita possono essere regolate e allungate a proprio piacimento. Perchè no, controllate il tipo di tessuto che sia facile da pulire o lavare in lavatrice. Per quanto concerne la sicurezza, uno zaino porta bambino deve essere privo di elementi metallici, in modo tale che il bimbo non corra nessun rischio per la testa o per gli arti, il tutto deve essere composto da una struttura morbida e soffice.

Prezzi dello Zaino Porta Bambino

I prezzi degli zaini porta bambini variano in base alla marca scelta e alle caratteristiche qualitative. Il costo di uno zaino porta bambino si aggira intorno ai 55 euro per salire fino ai 165 euro ma anche, per i più sofisticati ai 250 euro. Le marche più conosciute sono: Chicco, Bebè confort, Monbebè, Brevi, Neònato, Alda Baby e tante altre.