In questa guida spieghiamo come scegliere le migliori tutine per neonato.

Quando si è in attesa di un bambino, quasi immediatamente si viene presi da una irresistibile frenesia di acquisto. Un atteggiamento, questo, che coinvolge quasi immediatamente. In questi casi, infatti, si viene attratti, quasi calamitati, da negozi dedicati alla prima infanzia.

Ecco, dunque, che, quasi senza rendersene conto, ci si trova a emettere espressioni di soddisfazione e entusiasmo di fronte a mini abitini dai colori pastello, arricchiti da rappresentazioni di orsacchiotti e cuccioli vari. Per questo motivo, dunque, le future mamme, si trovano praticamente invase da tutine da neonati, tanto da poter aprire un negozio personale.

Ovviamente questi indumenti risulteranno particolarmente utili, visto che, tra poppate, rigurgiti e pappe, i bambini tendono a sporcarsi con una facilità incredibile. Ecco, dunque, che le tutine acquistate regalate trovano finalmente il loro utilizzo.

Quello, però, che non tutti sanno è che l’acquisto di una tutina per neonati richiede una certa attenzione. Molti, infatti, tendono a concentrarsi quasi esclusivamente sull’aspetto estetico. In realtà si tratta di un elemento secondario che, però, troppe volte viene fatto valere come primario. A questo punto, dunque, è il caso di andare ad esaminare gli aspetti che, invece, possono distinguere l’acquisto di una buona tutina da neonati da una, invece, di bassa qualità e poco funzionale. Per prima cosa, dunque, è essenziale andare a leggere l’etichetta. In questo caso l’attenzione deve essere puntata sulla composizione del materiale utilizzato. Ormai è risaputo, ma è comunque importante ricordarlo, che per la pelle delicata di un neonato è d’obbligo eliminare dalla scelta stoffe sintetiche per preferire, invece, abiti realizzati con prodotti naturali, come il cotone. Grazie a questo è possibile andare ad eliminare il pericolo di eventuali allergie cutanee, privilegiando anche la traspirazione naturale.

Una volta prestato attenzione alla tabella dei tessuti riportata sull’etichetta, è la volta di considerare anche la struttura della tutina da neonato. Non tutti, infatti, considerano quei particolari che garantiscono praticità e velocità durante la vestizione di un piccolo appena nato. Oltre al normale timore che si prova nel maneggiare un bambino durante i suoi primi giorni, i migliori indumenti dovrebbero facilitare le manovre anche ai genitori. Per questo motivo, dunque, almeno per quanto riguarda i primi tre mesi di un bambino, è consigliabile acquistare delle tutine o dei body con un’ apertura definita a libro posta sul davanti. In questo modo, infatti, si evita di alzare troppe volte il neonato e di dover prestare attenzione nel sorreggere la testa, che ancora non riesce ad essere stabile. Grazie a questa tutina per neonati, dunque, è sufficiente aprirla, posizionarla sul fasciatoio e poi adagiarvi sopra il bambino. Fatto questo, è sufficiente allacciarla.

Per lo stesso motivo, poi, è consigliabile evitare di acquistare anche dei body per neonati con dei bottoncini laterali all’altezza del collo. In questo caso, infatti, ci si deve comunque prendere il disturbo di far passare il body attraverso la testa del proprio bambino, prestando sempre una grande attenzione per portare a termine la manovra con il minore disturbo possibile per il neonato. Alcuni, proprio per ovviare questa eventualità, scelgono di acquistare le tutine con apertura posteriore. Nonostante il modello possa sembrare pratico e funzionale per vestire il piccolo in poco tempo, non lo è altrettanto per i bambini. Basta riflettere sul fatto che questi, sempre per i primi tre mesi, trascorrono la maggioranza del proprio tempo sdraiati supini sulla schiena. Tenendo costantemente questa posizione, dunque, avere dei bottoncini che, per quanto piatti, premono sulla schiena, potrebbe risultare poco confortevole. Detto questo, dunque, si consiglia di utilizzare il modello con apertura sul retro quando il bambino sarà più grande.

Altri elementi, però, rendono più semplice e pratico l’acquisto di una tutina da neonati. Per rendere più semplice la quotidianità dei genitore e, in modo particolare, delle mamme, è consigliabile acquistare sempre dei colori chiari. In questo modo, infatti, quando si dovrà smacchiare il capo con tanto di candeggina, il compito risulterà più fattibile senza incorrere in antiestetiche chiazze sbiancate. Un altro problema, poi, potrebbe essere rappresentato anche dalla presenza dei piedini. Alcuni modelli di tutine da neonato, infatti, presentano delle estremità più piccole rispetto alla lunghezza del corpo. Nel momento in cui i bambini cresceranno, però, è sempre possibile tagliarle e utilizzare, al loro posto dei semplici e più pratici calzini.

Per finire, poi, il consiglio per le mamme, è di acquistare sempre la stessa marca di body. In questo modo, infatti, è possibile seguire agevolmente la crescita del proprio bambino grazie ai body extender. Gli allunga body o tutine, infatti, possono essere particolarmente utili fino ai due anni di età. Da quel momento in poi, infatti, si passerà all’utilizzo delle canottiere, che renderanno il momento della vestizione sicuramente un’attività più semplice da affrontare.

Seguendo le indicazioni presenti in questa guida è possibile scegliere le migliori tutine per neonato in modo semplice e veloce.