In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come scegliere il migliore fasciatoio per neonato per le proprie esigenze.

Una nuova nascita porta un certo euforico scompiglio nella famiglia impegnata, in modo particolare, nel preparare il corredino per il nuovo arrivato. Un elemento fondamentale che non può mancare accanto a lettino, carrozzina e seggiolone, è il fasciatoio. Questo, in particolare, sarà molto utile per tutto il primo anno del bambino, considerato che la sua funzione è di offrire alla mamma un appoggio pratico e sicuro per cambiare e vestire il neonato.

Come Scegliere un Fasciatoio

Partendo da questo presupposto, dunque, sembra chiaro che tre sono gli elementi necessari per un ottimo fasciatoio, cioè stabilità, praticità e confort. Ricordatevi, inoltre, di fare molta attenzione anche all’altezza, questo significa che non deve essere troppo basso, per evitare di piegare eccessivamente la schiena e, a lungo andare, avere dei problemi derivanti dalla scomodità.

Se decidete di non utilizzare un mobile fasciatoio, assicuratevi che il mobile su cui vi appoggiate sia robusto e pesante e di avere spazio sufficiente, non dovrebbe infatti essere necessario piegarsi o aprire i cassetti durante il cambio del bambino, visto che questo significa distogliere gli occhi e l’attenzione durante l’operazione.

Anche i fasciatoio devono seguire delle regole, in modo particolare quelle legate all’età del bambino. Infatti vi sono alcuni modelli calibrati fino ai 12 mesi, e altri che arrivano a supportare il peso fino ai 36 mesi come massimo. Per quanto riguarda i primi, devono avere una larghezza almeno di 38 cm, mentre la lunghezza non può essere minore di 65. Per i fasciatoi destinati ai bambini fino a 3 anni, la lunghezza minima è prevista intorno ai 75 cm, e la larghezza intorno ai 55. Queste misure non sono certo casuali ma vengono dettate dalla normativa UNI EN 12221. Per questo motivo su ogni fasciatoio che rispetti la normativa vigente, deve essere applicato un cartellino che segnala questi obblighi di legge.

Vediamo più dettaglio i diversi modelli di fasciatoio progettati in questi anni e che hanno il compito di rispondere alle diverse esigenze di una mamma moderna.

Fasciatoio con la Cassettiera

Si tratta del classico modello con cassettiera annessa. Si sistema nella cameretta e può essere abbinato tranquillamente al lettino e all’armadio. Oppure può essere acquistato in modo del tutto indipendente. Solitamente sono presenti cinque cassettoni, la struttura è in legno e disponibile in diversi colori, per ogni gusto. Il fasciatoio vero e proprio si trova nella parte alta, sopra l’ultimo cassetto per essere precisi. Questo tipo di fasciatoio è consigliato per chi arreda in modo completo la cameretta, o per chi ha molto spazio da riempire.

Fasciatoio con Cassetti e Vaschetta

Esistono, poi, anche i fasciatoi con cassetti e vaschetta, compresa di tubi di collegamento per caricare e scaricare l’acqua. Questa soluzione è molto comoda, visto che permette di fare il bagnetto in tutta sicurezza. Nel caso in cui non fosse possibile spostare la vaschetta in bagno, sarà necessario scaldare opportunamente la cameretta prima di immergere il nuovo arrivato.

Fasciatoio con la Vaschetta

Se, invece, avete più spazio in bagno è possibile optare per la coppia fasciatoio vaschetta. Si tratta di due comodità per potere cambiare il bambino e fargli il bagnetto nello stesso ambiente. Sono supportati da una specie di carrellino con ruote o senza, a seconda delle esigenze personali.

Fasciatoio Portatile

Meno conosciuto è il fasciatoio portatile. La sua caratteristica principale è che si può spostare agevolmente da un ambiente all’altro senza problemi. Inoltre si può sistemare tra le sbarre del lettino, sulla vasca e sul tavolo. Risulta essere formato da sei tasche ai lati, che permettono alla mamma di avere tutto a portata di mano nel momento del cambio. Gli scomparti, infatti, sono progettati proprio come luogo dove sistemate tutto l’occorrente per il bagnetto come i pannolini, la crema, i fazzoletti umidificati e la salvietta. Da non sottovalutare che questo tipo di fasciatoio è possibile trasportarlo in macchina senza problemi e che, una volta chiuso, assume la dimensione e l’aspetto di una una valigetta, con tanto di manico.

Fasciatoio Passeggio

Oggi, però, le mamme sono sempre più attive. Per questo motivo è comparsa l’esigenza di creare anche un fasciatoio da passeggio. Perché se è vero che le abitudini materne sono cambiate, è altrettanto vero che un neonato continua a avere sempre le stesse necessità. Per questo, nonostante sia positivo uscire e portare il proprio piccolo in giro senza troppi problemi, bisogna comunque pensare a come sistemare l’occorrente per un cambio e a dove effettuarlo senza troppi disagi. Per risolvere queste problematiche sono state messe in commercio delle borse che, all’occorrenza, possono trasformarsi anche in fasciatoi, oltre che a avere varie e comode tasche. Si tratta, in questo caso, di fasciatoi morbidi. Ossia piccoli tappetini su cui appoggiare il bimbo e proteggerlo al massimo. In alternativa, si trovano anche solo i fasciatoi morbidi e pieghevoli, da mettere nelle classiche borse per il cambio. Queste, solitamente, sono in abbinamento con il passeggino, quindi è possibile trovarli della stessa tinta.

Fasciatoio Gonfiabile

Fanno parte della categoria dei fasciatoi portatili anche quelli gonfiabili. Risulta essere possibile trovarli in commercio a un prezzo molto vantaggioso, ossia meno di 20 euro e sono molto comodi visto che, una volta sgonfiati del tutto, possono essere sistemati senza problemi dove volete. Indubbiamente si tratta del prodotto adatto ai genitori più moderni, ossia quelli che, nonostante un bimbo di pochi mesi, decidono di viaggiare e affrontare i piccoli inconvenienti di uno spostamento con figlio di pochi mesi. Questi fasciatoi sono realizzati in materiale di plastica colorata con colori vari e con stampe di diversi soggetti che vanno dai personaggi dei cartoni animati alle fantasie floreali. Si lavano facilmente e come gli altri sono dotati di bordi laterali, sempre imbottiti e morbidi che proteggono il bimbo da movimenti improvvisi.

Prezzi Fasciatoi

Il prezzo del fasciatoio varia molto in base alla tipologia, si va dai pochi euro di quelli da passeggio alle centinaia di euro dei modelli con cassetto più avanzati.

A questo punto è importante capire dove comprare il fasciatoio che meglio soddisfa le vostre necessità. Se si sceglie per l’acquisto di una cameretta completa per il nuovo arrivato, il fasciatoio si troverà già al suo interno. Per acquistarle basta rivolgersi a uno dei tanti negozi specializzati per articoli dedicati alla prima infanzia. Il prezzo, ovviamente, varia a seconda della marca e del modello, tra quelle più conosciute segnaliamo Cam, Prenatal, Chicco, Foppapedretti e Brevi.. Anche per quanto riguarda i singoli accessori, ovvero se non si ha intenzione di acquistare un arredamento completo ma acquistare solo il fasciatoio con cassettiera o vaschetta, ci si può rivolgere agli stessi negozi. Una vasta scelta c’è anche nei magazzini dedicati ai più piccoli. Qui, elemento da non sottovalutare, è possibile trovare un certo risparmio rispetto a altri tipi di negozi.

Diverso è il discorso per quanto riguarda i fasciatoi portatili, gonfiabili e da passeggio. Questi è possibile trovarli in vendita anche nei classici ipermercati, ovviamente nel reparto dedicato ai bambini. Sicuramente, la scelta non sarà ampia ma per questo tipi di fasciatoi non c’è molto da scegliere, nel senso che i modelli sono praticamente unici. Nel caso in cui vi aggiriate ancora nel reparto degli indecisi e non siate riusciti a individuare a prima vista il modello fatto su misura per voi, non disdegnate la rete. Anzi, è consigliabile, prima di mettersi in macchina per andare a affrontare l’ardua scelta, di visitare i siti di aziende online. In questo modo è possibile trovare un numero interessante di modelli completi di foto, dettagli tecnici e, cosa ancora più importante, il prezzo. In molti casi, poi, la ditta offre la possibilità di acquistare tramite Internet e pagare in tutta sicurezza col metodo che più si preferisce. Ovviamente, se si decide di acquistare online si devono calcolare le spese di spedizione e i giorni necessari prima della consegna.

In tempi di crisi o di austerità non è insolito dare uno sguardo all’usato, anche questo garantito. Effettivamente i prodotti dedicati all’infanzia, visto il breve periodo di uso effettivo, spesso vengono riposti praticamente nuovi. Per rintracciare le occasioni migliori relativamente ai fasciatoi usati, la rete rimane il luogo più interessante. Infatti sono molti i forum di mercatini dedicati proprio al mondo dei bimbi. Oltre a abbigliamento e giochi, è possibile trovare anche molte offerte sui fasciatoi. Non mancano annunci di vendita anche sui siti di aste online. L’unico elemento negativo è il dovere inevitabilmente comprare senza potere toccare con mano e di persona il prodotto, come nei negozi specializzati.

Seguendo le indicazioni presenti in questa guida è possibile scegliere il migliore fasciatoio per le proprie esigenze in modo semplice e veloce.